Testimonianze sui prodotti

I nostri prodotti sono amati da cani e gatti di tutte le razze e dimensioni. A volte l'esperienza è così intensa che i clienti soddisfatti e i consulenti desiderano inviarci le loro una testimonianze. Buona lettura.


IL CANE BOLONKA «BONITO»


Il mio piccolo Bolonka, che aveva poco meno di un anno e mezzo e pesava 3,2 kg, a ottobre 2020 si mise a vomitare di notte, aveva anche la diarrea e i brontolii dello stomaco non mi lasciavano dormire.

Anche la mattina dopo non cambiò nulla. Non mangiava, non beveva, aveva gli occhi appannati e il pelo opaco. Presi una capsula vuota, la riempii con delle erbe Juwel e gliela misi in gola. Dopo poco tempo vi fu un netto miglioramento e gli cucinai una zuppa di carote del dottor Moro per vedere se avesse potuto mangiare il suo apprezzato Nature manzo, ma purtroppo non volle cibarsi di nulla. Se ne stava tutto solo nella sua cesta cercando di dormire, il vomito doveva avergli causato dolore: non ci fu scelta, dovetti andare dal veterinario...

Dopo il primo esame non si poté determinare nulla, ma alla sera alle 21.00 il veterinario mi chiamò per dirmi che il cane non stava bene e che sperava che sopravvivesse alla notte. Il piccolo combattente passò la notte ed fu anche in grado di mangiare qualcosa; ora però volevo sapere esattamente cosa aveva avuto: giardia, un avvelenamento o qualcosa nel suo stomaco? Niente, non venne trovato nulla.

Finalmente potei portare Bonito a casa, non era più lo stesso, ma debole, triste e non voleva ancora mangiare. Improvvisamente tutto ricominciò: diarrea, vomito... Ok, non si poteva continuare così! Ho dovuto di nuovo portarlo dal veterinario, è rimasto 1 settimana. Quando lo ripresi, aveva ancora perso peso e pesava 2,4 kg.

Ci fu solo una cosa da fare: procedere con calma. Ordinai quindi il lievito di birra ed iniziai a nutrirlo aggiungendo il lievito di birra al suo cibo. Lo apprezzò molto. Oggi Bonito pesa 3,5 chili ed è di nuovo in piena forma, gioca e si gode la vita: siamo tutti felici che stia di nuovo bene. Ora mangia di nuovo il Nature manzo e il nuovo Paté in tubetto come ricompensa, che ama molto. Presto compirà 2 anni e naturalmente ama tutto ciò che viene da ANiFiT!


IL GATTO PERSIANO «SHADOW»


 di Gabi Amstutz, consulente e teamleader ANiFiT

Il mio gatto persiano «Shadow» aveva una grave perdita di pelo e se lo strappava. All'epoca seguiva una dieta ipoallergenica (cibo secco). Sono passata al cibo umido ANiFiT e gli ho servito tutti i tipi di altri bocconcini ANiFiT. Inoltre gli ho dato l'olio di fegato di merluzzo. Il risultato è stato sorprendente: Shadow è diventato un vero leone persiano! Siamo tutti entusiasti!

Shadow prima.

Shadow dopo.


IL GATTO «WHISPERS» 


Mi chiamo «Whispers», sono un gatto di 17 anni e vorrei condividere la mia esperienza con ANiFiT con te.
Ho un'insufficienza renale da circa 5 anni, e mia madre si arrabbia perché non mi ha dato il cibo di ANiFiT fin dall'inizio. Ma appena l'ha saputo, ha cambiato completamente la mia dieta.... Mi piace il cibo secco, quindi lei mi dà il Sensitive, senza glutine né cereali, e mi piace anche il cibo umido, principalmente pollo e tacchino. I miei preferiti sono quelli in gelatina (tetra) o il Pouch Filet.
So che mescola le medicine con il mio cibo, così come i miei integratori. Prendo il Gelafit per proteggere le mie articolazioni e l'olio di fegato di merluzzo (molto buono per l'insufficienza renale). Agli umani non piace, ma noi gatti amiamo il pesce. Devo dire che lei e ANiFiT si prendono cura di me.
Ricevo anche un sacco di premietti e snacks, come i cuori di pollo, i bastoncini che lei mi dà in piccoli pezzi e le Cat Chips, patatine per gatti. In breve, niente da abbuffarsi.

E anche se la carne rossa come il manzo non è raccomandata perché è troppo ricca per i nostri piccoli reni quando non funzionano bene, mia madre me ne dà piccoli pezzi da provare quando cucina. Dice che alla mia età, la cosa più importante è vivere felicemente. Non sembro felice, oltre a sembrare più giovane di quello che sono in realtà?

Abbracci a tutti, Whispers.


AISHA 


Reportage di Christina

Sono Aisha, una Golden Retriever di 4 anni molto vivace che vive con i miei due fratelli e la mia proprietaria in canton Argovia.

Mangiamo ANiFiT da circa anno, perché è un cibo sano, adatto alla specie e anche perché «quello che c'è dentro è quello che c'è sull'etichetta». Inoltre ha un sapore molto buono e aspettiamo sempre con impazienza i prossimi pasti.

Perché prendo l'olio di CBD ANiFiT

Di tanto in tanto sono molto nervosa, soprattutto quando Christina mi porta al Dummytraining, un allenamento specifico di recupero con dei sacchetti di stoffa (dummies) da 500 g che vengono stesi o lanciati. Mi diverto molto e voglio sempre essere la prima a prenderne uno, ciò che purtroppo non sempre mi è permesso di fare. Gli altri tre cani del gruppo sono spesso autorizzati ad andarci prima di me, ma io ci provo comunque e corro a prenderlo, cosa che non piace a Christina...
Quindi, prendo regolarmente l'olio di CBD di ANiFiT per non eccitarmi così tanto e ho notato che non sono più così agitata e posso concentrarmi molto meglio dove l'educatore mette o lancia i dummies. Christina è molto contenta di me, perché ho fatto grandi progressi e mi piace ancora di più l'allenamento, perché ora li trovo più velocemente. Come ricompensa, ricevo un po' di delizioso Paté ANiFiT dal pratico tubetto. Non mi dà nemmeno più tanto fastidio se gli altri cani possono correre a prendere un dummy per primi. In generale sono diventata molto più equilibrata e calma.

L'allevatrice ha scelto ANiFiT

Christina vorrebbe aggiungere qualcosa... Come allevatrice, mi sono occupata di nutrizione e salute per cani e gatti per molto tempo. Per i Golden Retriever è molto importante nutrirli con un cibo sano, adatto alla specie e soprattutto naturale. Non uso per quanto possibile nessun prodotto chimico ma utilizzo prodotti a base di erbe, olii essenziali ecc. per svariate indicazioni come per esempio l’olio repellente contro le zecche, già molto presenti un questa stagione.

A proposito dell'olio di CBD

Lo trovo assolutamente fantastico. Aisha ne beneficia davvero molto. È più calma ed equilibrata, con grande sollievo per noi umani e per agli altri due cani.
Infine vorrei dire a tutti i lettori: abbiate il coraggio di provare cose nuove oltre a una dieta sana. ANiFiT ha molte altre offerte per completare l'alimentazione di cani e gatti.


Dall’amore per i cani al successo


d Pia Henninger

A settembre, Moni Meier è riuscita a proporre e poi acquisire 33 nuovi clienti ANiFiT grazie alla sua attività di allevatrice e alla sua pensione per cani a Ricken.

Tramite la sue attività di allevatrice, l’attività Agility professionale e la pensione per cani, Moni è ben cosciente dell’importanza di una dieta sana e consiglia con competenza ai suoi potenziali clienti l’adeguata alimentazione. Naturkraft-Pro1 e Gelafit non sono solo un inizio perfetto per i cuccioli sul loro nuovo divano, ma anche gli amici a 4 zampe più anziani potranno recuperano la loro naturale qualità di vita con degli integratori alimentari ad hoc.

Vedere gli ospiti della pensione e i suoi cuccioli sani e vivaci, dopo settimane, mesi a anni, conferma che Moni è sulla giusta strada. Tutti i suoi cani si godono la vita come in paradiso. Le «mamme» cagne danno alla luce 5-7 cuccioli sani e forti per cucciolata grazie alla dieta sana e appropriata alla specie. L'amore per i cani passa anche da una ciotola di cibo riempita correttamente: «Tu sei quello che mangi» direbbe un cane se potesse parlare. L'alimentazione è il fondamento della salute. Mi congratulo calorosamente con Moni per questo suo incredibile successo!


Maria & Spyro


l mio cane Spyro ha 3 anni e soffre di gravi arrossamenti agli occhi da 2 anni. Durante il primo anno, ha continuato ad avere gli occhi gonfi e anche la congiuntivite. All'inizio, il veterinario gli ha prescritto due trattamenti antibiotici, purtroppo senza nessun successo né miglioramento.

 

In seguito, il veterinario ha provato con delle gocce per gli occhi perché pensava si trattasse di un'allergia. Ma anche queste gocce non hanno funzionato! Alla fine ho scoperto la soluzione ANIBIO per la cura degli occhi di ANiFiT, che contiene eufrasia, amamelide e pioppo, e da allora Spyro ha finalmente una vita senza fastidi agli occhi, il rossore è scomparso e il pelo intorno agli occhi sta ricrescendo!


Yvonne & Jimi


Tempo fa, il mio gatto Jimi non riusciva più a camminare bene. Aveva problemi con le zampe posteriori ed era anche un po' sovrappeso. Il veterinario gli ha diagnosticato il diabete. Mettendomi alla ricerca di un cibo di alta qualità senza zuccheri, mi sono subito imbattuta in ANiFiT!

Siccome il mio gatto mangia solo cibo secco, ho deciso per il Vital coniglio, quello che mi ha convinto di più. Ora Jimi ha perso un chilo e non ha più bisogno di insulina. La nuova alimentazione gli sta facendo bene! Sono molto felice e così convinta dei prodotti che sono diventata pure io una consulente ANiFiT!


Il gatto Harold - CBD, un'alternativa benefica per i nostri animali anziani


Quando ci ha lasciato, il nostro Harold aveva vent'anni. Un'età rispettabile, per un Maine Coon la cui vita non è stata facile: una caduta da diversi piani all'età di 3 anni che ha richiesto la posa di una placca su una zampa anteriore, l'amputazione di una zampa posteriore all'età di 12 anni (in seguito a una sfortunata iniezione) e la rimozione di un fibrosarcoma all'età di 18 anni (senza recidive).

 

Testimonianza sugli effetti benefici del CBD in un gatto anziano

La letteratura specializzata evidenzia l'effetto inibitorio del CBD sul dolore. In breve, il CBD agisce sul sistema endocannabinoide, prendendo di mira principalmente il recettore CB2 responsabile della risposta del corpo al dolore e, in misura minore, il recettore CB1 che controlla la cognizione. Abbiamo potuto verificare questi due effetti benefici sul nostro gatto. Come antiossidante, questo prodotto agisce localmente e svanisce dopo l'assimilazione; per Harold, quindi, non abbiamo notato alcun effetto collaterale. Inoltre, l'assenza di THC significa che non crea dipendenza.

Nato da una delle nostre prime cucciolate, Harold era un buongustaio, ma aveva anche uno stomaco delicato. Quando scoprimmo i prodotti ANiFiT di Robert Aebersold ad una mostra di gatti nel 2012, la sua vita cambiò. Grazie alle crocchette e agli snack ANiFiT, eliminammo le medicine occasionali perché il cibo umido era digerito correttamente. Dal 2012 tutti i nostri gatti sono quindi alimentati allo stesso modo. 

Con l'avanzare dell'età, Harold sviluppò una osteoartrite e una zoppia. Qualche mese prima che ci lasciasse, provammo l'olio di CBD, che avevo appena testato per la sua efficacia e sicurezza. Harold ci stava lasciando: anche se era ancora pulito e presente quando lo accarezzavamo, era molto stanco e spesso si rifugiava in un suo mondo praticamente irraggiungibile.

Il risultato fu spettacolare. Solo poche ore dopo la prima somministrazione, Harold emerse dal suo stato di letargia: le zampe anteriori e il corpo ritrovarono la loro posizione normale con la testa sollevata (nell''atteggiamento della sfinge) e il gatto si riprese prima con lo sguardo e poi con tutto il resto. Da allora in poi, arrivava regolarmente a tavola per reclamare la sua parte di cibo, si metteva sul letto o ai nostri piedi e soprattutto era molto affettuoso: la sua socievolezza e la cognizione tornarono normali (toelettatura intensa e reciproca con il gattino preferito).

Come ogni gatto anziano, Harold continuò a dormire molto, ma in modo più regolare. Anche se il suo udito diminuì, i miagolii rauchi che emetteva all'improvviso quando pensava di essersi perso (è il modo in cui li abbiamo interpretati) divennero più morbidi quando lo accarezzavamo e si fecero più rari.

Grazie al CBD somministrato quotidianamente, la sua qualità di vita è migliorata notevolmente negli ultimi mesi. Man mano che il dolore si attenuava, l'ansia, che non riuscivamo a comprendere ma che comprometteva le sue facoltà e lo metteva in uno stato quasi vegetativo, scomparve.

Per noi è stata pura felicità, e quando purtroppo arrivò l'inevitabile, riuscimmo a congedarci da Harold con grande serenità e a casa nostra. Chi lo condusse al Paradiso dei gatti era la stessa persona che venti anni prima lo aveva aiutato a venire al mondo. Incarnazione della felicità, sereno, socievole, padre chioccia con i piccoli delle nostre diverse cucciolate, legame tra quelli che sono scomparsi e quelli che ci accompagnano tuttora, questo gatto dal carattere forte aveva iniziato la sua lunga vita, mettendola in pericolo, ritardando a raggiungere i suoi fratelli e sorelle nati diverse ore prima. Era nato sotto una buona stella, senza dubbio...

Resta sempre aggiornato
Abbonati alla Newsletter
Si è verificato un errore durante il tentativo di inviare il modulo di iscrizione. Riprova o contatta l'amministratore.